Aeronautica 4.0, 100 milioni per la manifattura digitale in Piemonte e Mezzogiorno

Estensione al settore aeronautico del Piano Nazionale Industria 4.0 del Governo italiano: gli investimenti favoriranno la trasformazione digitale degli impianti produttivi e contribuiranno alla maturazione delle piattaforme tecnologiche di additive & advanced manufacturing e della logistica 4.0.

Nuovi investimenti per i siti produttivi in Piemonte, Campania e Puglia, così l’Italia dell’aeronautica fa un passo avanti sulla strada della manifattura digitale coinvolgendo nel processo innovativo, dopo quello automobilistico, anche il settore del trasporto aereo. Le risorse saranno investite per la ricerca di nuovi materiali, in processi e applicazioni aeronautiche per la manifattura avanzata, nelle tecnologie abilitanti la fabbrica intelligente (smart factory).

Il comparto dell’aerospazio è una eccellenza del sistema manifatturiero a vocazione fortemente innovativa e radicato sul territorio“, ha affermato il Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda.

Il Protocollo d’Intesa firmato ieri al Ministero, “coerente con il Piano Nazionale Industria 4.0 del Governo italiano per cogliere la trasformazione digitale del manifatturiero”, si inserisce in un più ampio quadro di investimenti, ha per il settore una duplice importanza: favorisce la trasformazione dei siti produttivi in smart factory  e contribuisce alla maturazione delle piattaforme tecnologiche di additive & advanced manufacturing, supportando la partecipazione dell’azienda a diversi segmenti del mercato aeronautico.

Un trend, questo dell’innovazione 4.0 del settore aeronautico, che è stato approfondito nei giorni scorsi al Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Parigi, dove sono state presentate le nuove applicazioni dell’Internet of Things e della trasformazione digitale dell’industria aeronautica e della Difesa, con soluzioni di realtà aumentata, iperconnettività e sistemi integrati nella gestione dei processi.

Sorgente: Industry 4.0: il MiSE investe 100 milioni nel settore aeronautico